La serenata in gondola: le origini

 Passeggiando tra le calli di Venezia, avrete sicuramente sentito riecheggiare le note di qualche serenata cantata dai nostri amici gondolieri. Vi siete mai chiesti dove risiedono le origini della serenata in gondola? Molti non sanno che tutto è cominciato dalle cosiddette canzoni da battello.

Le canzoni da battello furono un genere musicale che si sviluppò a Venezia verso la metà del XVIII secolo. Sono state avanzate alcune ipotesi sulla nascita di questi componimenti, il filosofo Jean Jacques Rousseau riteneva che queste canzoni avessero delle origini popolari e che gli stessi gondolieri potessero essere gli autori dei loro stessi brani,creandosi così un proprio repertorio vocale nel tentativo di imitare le opere liriche. Questo genere musicale era composto da componimenti in dialetto dalle tematiche variegate, oscillanti tra il popolare e il colto e venivano suonate nelle situazioni più disparate, come ad esempio in occasione della serenata galante. Una testimonianza molto importante riguardo alla serenata galante, è quella raccontata da Carlo Goldoni suoi Memoires , il quale confessa di averne composta una per la sua amata. Lo strumento principale utilizzato per eseguire le serenate era la chitarra, anche se talvolta nelle occasioni più importanti veniva richiesto  l'accompagnamento di violini e mandolini. Sempre dai Memoires di Goldoni apprendiamo che ogni canzone era composta da un preludio, ovvero da un pezzo strumentale libero. Seguiva poi la serenata vera e propria e un postludio.

Con il passare dei secoli, le canzoni da battello si sono evolute nelle tipiche serenate in gondola che tutti conosciamo, apportando però alcune modifiche. Nello specifico, se prima i pezzi venivano eseguiti con l'accompagnamento della chitarra, nelle serenate moderne si è scelto di adottare la fisarmonica come strumento principale. Inoltre, anche lo stesso repertorio di canzoni è cambiato: spesso nelle serenate originali venivano trattate tematiche amorose, in quanto venivano principalmente dedicate alla donna amata. Attualmente, il repertorio della serenata moderna è composto non solo da canzoni d'amore ma anche da canti popolari veneziane, richiamando così le usanze tipiche della Serenissima.

Una delle canzoni tipiche cantate dai gondolieri che si è tramandata con il passare dei secoli ed è in uso ancora oggi, è Biondina in Gondoleta. Il brano narra di questa ragazzina bionda che si addormenta durante il tragitto in gondola cullata dallo sciabordio dell'acqua e vegliata dalla luce della luna che si riflette sulle acque della laguna. 

Dopo questo articolo siete curiosi di ascoltare una serenata cantata dai nostri gondolieri? Allora date un'occhiata ai servizi del nostro sito www.ubi-serenade.it e fateci sapere se siamo riusciti a incantarvi con le note di Biondina in Gondoleta.

 

Fonte dell'articolo: Le canzoni da battello di Walter Lucherini. 

Back To Top